Pareti e Stili

Pareti e Stili

Nell’era digitale le pareti si trasformano abbandonando la classicità del bianco per approdare a pannelli in fibra ottica, a griglie e installazioni luminose.

La tecnologia digitale consente infatti di addossare alle superfici che di solito delimitano gli ambienti della casa schermi e altre soluzioni dove proiettare immagini in movimento, suoni e colori che vivacizzano l’arredo. Lastre retroilluminate ridanno vita alle pareti, attraverso LED che assicurano effetti sempre nuovi perché in movimento.

Oltre alle classiche soluzioni ottenute con intonaci, pietre, rivestimenti ceramici, si possono sperimentare nuove versioni di materiali tradizionali, come il vetro. Non solo gli architetti reinterpretano la tradizione alla luce di mescolanze inedite di prodotti altrimenti molto diffusi, ma anche l’industria edile offre risposte commerciali volte a catturare l’interesse di chi abita.

Se si mescola il vetro al cemento, questo diventa trasparente e può formare intere pareti o intarsi luminosi tra l’intonaco tradizionale. Una parete di vetro, sia esso in vetrocemento o in lastre tradizionali, consente alla luce di attraversare gli ambienti, modulando di intensità e di colore; nuovi ritrovati nella composizione della pasta di vetro, soprattutto per le pareti rivolte all’esterno, consentono di limitare al massimo la manutenzione.

Non è più necessario, ad esempio, grazie al vetro autopulente, provvedere a periodici e costosi interventi per ripulire i vetri esposti alle intemperie.

I soffitti e le pareti divisorie derivano dalla tecnologia aerospaziale soluzioni all’avanguardia per aumentare il loro potere isolante; strutture ultraleggere a nido d’ape, in cartone e gusci di cocco, rendono sempre più confortevole l’intimità domestica, soprattutto nei centri urbani, dove l’inquinamento acustico è una minaccia sempre più concreta alla vita moderna.

Le linee non sono più dritte e regolari, così che si possono aumentare gli angoli ovvero li si può ridurre facendo ricorso a soluzioni curve. Le architetture moderne si basano su strutture e materiali che prevedono curvature e adattamenti sagomati in base all’estetica desiderata, a volte frutto di scelte originali e uniche. I materiali tradizionali come feltro, carta, metallo e vetro possono essere re-inventati per soluzioni moderne e minimali per rinnovare pareti e soffitti.

Con poca spesa è possibile ridare un aspetto decisamente nuovo alle pareti, senza intervenire sulla loro struttura, ma semplicemente adottando soluzioni antiche, tuttavia ripensate alla luce di moderne esigenze di design e decoro.

La carta da parati, oggi disponibile anche in varianti tridimensionali (utilizzando fiori di seta e plastiche atossiche, ad esempio), oltre a risolvere il problema della tinteggiatura periodica, può rivoluzionare le superfici delle stanze secondo le ultime tendenze arredo.

L’uso del computer e la grafica digitale hanno permesso agli interior designer di creare mosaici su schermo per trasformarli poi in applicazioni murarie su carta. Le pareti della casa contemporanea disegnano così uno spazio tecnologico realizzato a costi contenuti e senza aprire costosi e noiosi cantieri.

 
disclaimer - copyright - contatti - webmaster
casaglam.com